Pic 1

Sostienici!

CONTO CORRENTE BANCARIO

Banco Popolare

IBAN IT57 H 05034 69930 000 000 000 247

 

CONTO CORRENTE POSTALE N. 93591170

 

DONA IL 5‰ inserendo

il nostro Codice Fiscale sulla dichiarazione dei redditi: 01184660452

 

o ancora, scegl le nostre BOMBONIERE SOLIDALI

Chi siamo

L'A.Ami.El nasce con lo scopo di aiutare i bambini portatori di Handicap ed i loro famigliari a superare i disagi e le difficoltà nel luogo, imprevedibile e sorprendente percorso della rieducazione, riabilitazione ed inserimento nella società.

L'A.Ami.El. va ad affiancarsi ed integra il programma che questi bambini già stanno svolgendo presso il servizio sanitario delle ASL.

Elsa ed i suoi genitori vogliono far conoscere la loro esperienza personale a tutti coloro che desiderano ascoltarli e percorrere un cammino simile al loro fatto d'amore, di speranza, di attesa, di gioia e di piccoli grandi successi.

 

L'A.mi.El., quindi, si propone e presenta alcuni punti essenziali, che sono alla base del suo programma, attenta ed aperta ad eventuali nuove esperienze e terapie non convenzionali, che possono essere di aiuto alle famiglie con bambini portatori di Handicap.

Associazione Gli Amici di Elsa - O.N.L.U.S.

Via Camposagna, 116 Terrarossa (MS)

Presidente: Manuela Bondielli - cell. 329.4291757

 

storia_elsaLeggi la storia di Elsa

La storia di Elsa può essere di aiuto e di supporto a genitori e bambini che vivono la stessa malattia oppure può suscitare l'attenzione di qualche medico e/o ricercatore la cui esperienza può essere di aiuto.

 

 

libro_elsa_copertinaO.E. - Organizzazione Elsa

Il libro scritto da Gianna Godani - Milanna Edizioni 2006

"Questa è la storia di Elsa (divenuta mia ospite del cuore) che qui tento di raccontare. Dove i fatti relativi al suo itinerario sanitario sono veri, riscontrabili.
Mancano alcuni nomi e cognomi tralasciati per riserbo, né sono stati citati molti passaggi che avrebbero troppo appesantito lo svolgimento del testo.
La parte legata all'indomabile lotta di mamma Manuela e di papà Mauro si basa su racconti di Manuela da me interpretati e rielaborati liberamente tanto che si possono definire solo verosimili.  Mi sono, per così dire, intrufolata nel mondo di Elsa inframezzandolo con i miei pensieri e con alcune vicende personali.
Anche la mamma si affaccia direttamente sulle pagine con suoi personali flash di ricordi riportati in cornice.

L'obiettivo principale è quello di raggiungere le famiglie che hanno bisogno di sostegno e speranza per i loro figli effetti da malattie rarissime se non addirittura indefinibili come quella di Elsa su cui nessuna multinazionale farmaceutica ha interesse ad investire fondi per la ricerca.
Questi ORFANI della medicina reclamano un loro collocamento nel villaggio globale che però, a quanto pare, non li ingloba.
Basterebbe inserire nelle varie finanziarie un consistente finanziamento di denari veramente disponibili che non si perdessero nei mille rivoli della vorace burocrazia e sarebbe già un inizio..."

Gianna Godani